Sei qui
Home > CRONACA > Taormina e Giardini Naxos (ME): i Carabinieri arrestano due persone per detenzione di marijuana.

Taormina e Giardini Naxos (ME): i Carabinieri arrestano due persone per detenzione di marijuana.

Taormina (Me), 7 febbraio

Nel corso di servizi di prevenzione volti al contrasto dello spaccio di stupefacenti, nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Taormina e della Stazione di Giardini Naxos (ME), hanno arrestato, in flagranza di reato, un pusher minorenne, domiciliato in Giardini Naxos, ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari, che da giorni seguivano i movimenti sospetti che avvenivano nei pressi del domicilio del giovane, hanno notato due soggetti uscire dall’abitazione del minore ed insospettiti hanno proceduto alla perquisizione personale, rinvenendo alcune dosi di marijuana.

La successiva perquisizione domiciliare nell’abitazione del giovanissimo pusher ha permesso di rinvenire, abilmente occultati, ulteriori 530 grammi di marijuana, 2 bilancini di precisione e la somma di 420 euro in contanti ritenuta provento di attività illecita.

Analoghi servizi di contrasto al fenomeno dello spaccio di stupefacenti sono stati effettuati nel comune di Taormina. In particolare, nella frazione Trappitello, i Carabinieri hanno arrestato, in flagranza di reato, un 22enne taorminese, R.G., che, sottoposto a perquisizione personale e domiciliare, è stato trovato in possesso di 100 grammi di marijuana, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento.

Lo stupefacente, i bilancini di precisione ed il denaro sono stati sequestrati. Entrambi i soggetti sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Al termine delle formalità di rito, il minore è stato accompagnato presso il Centro di Prima Accoglienza di Messina a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente mentre il 22enne, comparso davanti al Giudice del Tribunale di Messina, che ha convalidato l’arresto effettuato dai Carabinieri, è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari.

 

 

Lascia un commento

Top