Sei qui
Home > CRONACA > Studentessa caduta in botola: non sarebbe più in pericolo di vita

Studentessa caduta in botola: non sarebbe più in pericolo di vita

Messina, 20 dicembre – ore 6.00

Migliorano le condizioni della studentessa caduta ieri pomeriggio nella botola che si è improvvisamente aperta alla Facoltà di Biologia al Papardo a Messina. E’ ricoverata in terapia intensiva all’ospedale Papardo e sembra rispondere bene alle terapie dei medici. E’ politraumatizzata, con lesioni alla spina dorsale ed alla testa, ma non sarebbe più in pericolo di vita. Una buona notizia che conforta i parenti ed i tanti amici e colleghi d’Università.

Anche il Rettore Cuzzocrea ieri si è recato al Papardo per informarsi sulle condizioni della sfortunata ragazza ed ha comunicato l’avvio di un’indagine interna volta a scoprire come mai quella grata non ha retto il peso della studentessa e si è trasformata in una trappola che poteva essere mortale. La grata infatti non sarebbe stata fissata come avrebbe dovuto e sarebbe ceduta sotto il peso della giovane facendola piombare giù in un volo di 7 metri e 80, l’altezza di quasi due piani. Inoltre la grata è piombata poi addosso alla ragazza aumentando i danni fisici che la studentessa ha riportato.

Serena, nata a Bronte ma residente a Gaggi, non combatterebbe più per la vita ma le sue condizioni restano comunque gravi .

Lascia un commento

Top